Glauco Zanoni

Glauco ZanoniGlauco Zanoni nasce a Varese il 2 luglio 1956; nel settembre 1964 si iscrive ai corsi di formazione musicale della Filarmonica Saltriese allora tenuti dal Maestro Luigi Trentini, con il quale impara a suonare il flicorno contralto (genis). Il suo debutto in Filarmonica avviene durante la processione del Venerdì Santo della Pasqua 1965; dopodiché continua la sua formazione sotto la guida del Maestro Ruggero Trentini con il quale studia la tromba per altri tre anni. Nel biennio 1979–80 effettua i corsi direzione organizzati dall’Associazione Nazionale Bande Autonome Musicali Italiane (ANBIMA), sezione provinciale di Varese, tenuti dal Prof. Ugo Turriani, docente di Direzione di Banda al Conservatorio G. Verdi di Milano. Durante la festa annuale della SOMS, nel dicembre 1981, il Maestro Ruggero Trentini – in procinto di lasciare la Filarmonica Saltriese per motivi di salute e che già lo aveva indicato quale suo successore – gli consegna la bacchetta per dirigere il servizio di marce prima del pranzo di Santa Lucia, dando ufficiosamente il via alla sua carriera in qualità di Maestro della Filarmonica Saltriese; carica che otteneva l’ufficialità il 6 gennaio 1982 in occasione del servizio degli auguri che la Filarmonica effettuava annualmente per le vie del paese.

Nel 1986 sposa Catia Facchini dalla quale ha due figli, Francesco e Giuliana, ai quali trasmette la passione per la musica. Entrambi sono impegnati, oltre che nella Filarmonica Saltriese, anche in altre formazioni bandistiche sia in Italia che in Svizzera. Questa passione trasmessa da padre a figlia spinge Giuliana a una scelta professionale, con lo studio dell’oboe dapprima presso il Conservatorio G. Cantelli di Novara e, in seguito, presso il Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano (CH).

CV COMPLETO